Federazione Ticinese Karate-do

Cerca

Vai ai contenuti

Shito Ryu

Karate > Shito Ryu

Storia e origine dello Shito-Ryu

Il Karate nasce come arte marziale centinaia di anni fa ed è stato portato in Giappone dalla Cina, Taiwan e Okinawa.

Molti dei famosi Karate-ka, o Bushi, come venivano chiamati a Okinawa, sperimentarono e svilupparono le loro conoscenze in province come Shuri, Naha e Tomari, ma a differenza del Judo e del Kendo, il Karate era un'arte “segreta”, sconosciuta al grande pubblico.

Fino al 1907 non esisteva un chiaro metodo di insegnamento del karate, solo fino a quando
Yasutsune Itosu di Shuri e Kanryo Higaonna di Naha (entrambi sono considerati oggi come due dei più influenti maestri del karate di Okinawa) ottennero un buon seguito di studenti per entrambi i propri stili si cominció ad avere una “metodologia di massa”.

Kenwa Mabuni, che aveva studiato da entrambi i maestri Yasutsune Itosu e Kanryo Higaonna, ha ideato e fondato la scuola Shito-Ryu.

Nato
a Shuri, (Okinawa), il 14 novembre 1889, Kenwa Mabuni era discendente di un famoso samurai (17° generazione) di nome Onigusuki. Mabuni era profondamente consapevole di cosa avessero realizzato i suoi coraggiosi antenati e, volendo superare le precarie condizioni di salute, inizió una formazione intensiva di karate, all'età di 13 anni diventó allievo del famoso Maestro Anko Itosu (1830-1915), anch’egli abitante a Shuri, che lo allena assiduamente.
Al termine degli studi compiuti al liceo e alla scuola navale di Okinawa, a 19 anni
Kenwa Mabuni comincia a lavorare come insegnante alla scuola elementare di Naha. In questo periodo egli conosce Chojun Miyagi (futuro fondatore della scuola Goju-ryu) che lo presenta al proprio maestro, il celebre Kanryo Higaonna (1853-1915), con il quale apprende la tecnica di Naha, ben diversa da quella di Shuri.
Al ritorno dal servizio militare, nel 1912,
Kenwa Mabuni entra nella scuola di polizia di Okinawa e dopo 2 anni diventa ispettore. Grazie a questo lavoro egli si sposta continuamente in ogni zona di Okinawa, venendo così a contatto, nell’arco di 10 anni, con molti maestri dell’arte del combattimento a mani nude e con armi, imparando numerosi kata.

Dopo aver studiato da altri maestri come Maestro
Aragaki e Maestro Matsumura e mescolando l'insegnamento del Maestro Itosu e del Maestro Higaonna, egli sviluppa un nuovo sistema, nomina la propria scuola, originariamente chiamataMabuni-ryu” prima eHanko Ryu(definizione che si associa a quella del Goju-ryu di Miyagi) dopo.

Nel 1938, nel suo primo libro intitolato "Karate-do nyumon", Kenwa Mabuni, in memoria e profondo rispetto dei suoi due maestri Itosu e Higaonna, chiama definitivamente il suo stile Shito-ryu, che letteralmente significa “Scuola nata dai due maestri Itosu e Higaonna”.
La composizione dei due ideogrammi Ito di Itosu (che si pronuncia “Shi”) e Higa di Higaonna (che si pronuncia “To”) formano la parola Shito, mentre ryu significa scuola.
Nel 1939 Mabuni registra il nome della sua scuola nel Butokukai, associazione delle virtù delle arti marziali giapponesi.


Nel 1926, alla presenza del Maestro
Jigoro Kano (fondatore del judo e figura importante del budo giapponese), arrivato dal Giappone per visitare Okinawa e conoscere il karate, Mabuni e Miyagi danno una dimostrazione dell’arte rispettivamente di Shuri (Shuri-te) e di Naha (Naha-te).
La conoscenza di Kano porta Mabuni a fargli visita a Tokyo (Giappone) nel 1928. Mabuni si convince così che il karate di Okinawa deve entrare nella grande famiglia del budo giapponese.

Nel 1929, il Maestro Mabuni si trasferí permanentemente a Osaka per insegnare nelle università e dipartimenti di polizia. Nel corso dei successivi anni, il Maestro Mabuni si dedicó all'ulteriore sviluppo e alla promozione dello Shito-Ryu Karate-Do nella zona di Osaka.
Dovette affrontare un compito estremamente difficile a causa della riluttanza della popolazione nell’accettare lui e questo suo nuovo sistema di autodifesa.
Al fine di portare lo Shito-Ryu all'attenzione del grande pubblico, il Maestro Mabuni si esibí in numerose esibizioni per dimostrare la potenza del karate. Cercando insistentemente di ottenere un riconoscimento della sua arte, il Maestro Kenwa Mabuni insegnó gratuitamente in varie stazioni di polizia in tutto il Giappone occidentale.

Dopo questo periodo lo Shito Ryu Karate-do diventó più popolare ed apprezzato, e il Maestro Mabuni iniziò ad insegnare a casa sua (dove vi fondó il suo Dojo) e in molte università in cui si stavano formando diversi club.

Tra i suoi molti studenti c’erano suo figlio Kenzo Mabuni, Kosei Kuniba (fondatore del Seishin Kai), Chojiro Tani (fondatore di Tani-ha Shukokai), Ryusho Sakagami (fondatore di Itosu-Kai), Yoshiaki Tsujikawa, Ken Sakio, Jun-ichi Inoue , Manzo Iwata, Toshiyuki Imanishi, Tokio Hisatomi e Ryusei Tomoyori.

Shito-Ryu è lo stile che conserva la maggior parte delle tecniche originali di Shuri-te, paragonato con gli altri stili quali Shotokan e Wado-Ryu. Conserva anche le tecniche originali di Naha-te assieme al Goju-Ryu, anche se ogni stile le sviluppa e applica da “un diverso punto di vista”.

Maestro Kenwa Mabuni morì all ‘età di 64 anni il 23 maggio 1952, ma il suo sistema rimane uno dei quattro stili principali di karate in Giappone assieme allo Shotokan, Wado-Ryu, il Goju-Ryu.





SIMBOLO DEL KARATE SHITO RYU



Il simbolo della scuola Shito-Ryu venne adottato alla morte del maestro Mabuni a cui apparteneva, quale “kamon” (stemma) di famiglia, e simboleggia 2 persone unite da un legame che collaborano per mantenere la pace nel mondo.

Home Page | News | FTK | Karate | Affiliati FTK | Contatti FTK | Links | Mappa del sito


Menu di sezione:

  • Shito Ryu
  • Kata

Torna ai contenuti | Torna al menu